• Gio. Set 29th, 2022

Noistranieri

Il portale dell'immigrazione e degli immigrati in Italia è un centro assistenza stranieri

SPID per minorenni? Linee guida 2022

DiFerraro Antonella

Mar 9, 2022
spid per minorenni

Ciao a tutti amici di noistranieri! Sei un minorenne e hai bisogno di creare il tuo SPID per accedere a dei servizi offerti dalla scuola o, comunque, qualsiasi altro tipo di servizio in cui è necessario essere in possesso di identità digitale? Bene! In questo articolo ti spiegherò cosa è lo SPID, chi può ottenerlo e come richiedere lo SPID per minorenni.

Per prima cosa:

COS’E’ LO SPID?

Lo SPID ( Sistema Pubblico Identità Digitale) è composto da delle credenziali, queste rappresentano l’identità digitale del soggetto ed è, inoltre, il modo per accedere ai servizi della pubblica amministrazione.

Per avere delle informazioni più dettagliate su questo argomento clicca su questo video >> “Cos’è lo SPID e come richiederlo”

Ma chi può richiedere lo SPID?

Tutti i cittadini maggiorenni aventi un documento d’identità valido possono richiedere lo SPID.

E invece lo SPID per minorenni?

Da poco il Garante per la protezione dei dati personali ha stabilito che anche i minorenni possono richiedere lo SPID consentendo a quest’ultimi di utilizzare la propria identità digitale con il controllo dei genitori, trattando i loro dati personali solo su consenso dei proprietari dello SPID e, soprattutto, senza il rischio di utilizzare servizi non adatti alla loro età.

Come si richiede lo SPID per minorenni?

Lo SPID per minorenni deve essere richiesto dai genitori, o comunque da chi esercita la responsabilità genitoriale;

>>le linee guida<< si possono trovare presso l‘AgID (agenzia Italia digitale) dove vi è una attenta procedura per verificare l’identità del minore e dei genitori, oltre alle informazioni necessarie per la richiesta.

Bisognerà dimostrare all’Identity Provider (il fornitore dell’ identità digitale)che chi richiede lo SPID sia veramente colui che ha responsabilità genitoriale sul minore e, inoltre, verificare anche che l’altro genitore abbia effettivamente volontà a delegare il genitore richiedente, ricorrendo ad esempio a copie dei documenti di identità, firma, accesso a SPID, ecc…

Una volta verificata l’identità dei genitori occorrerà confermare l’identità del minore tramite i documenti d’identità.

I service provider dovranno poi scegliere quali servizi dedicare ai minori in base alla fascia di età di appartenenza.

Bisogna fare la distinzione tra maggiori di 14 anni e minori di 14 anni.

Per coloro i quali non hanno ancora raggiunto in quattordicesimo anno di età, lo SPID si può utilizzare solo ed esclusivamente per servizi online offerti dalla scuola (come il registro elettronico) ma, allo stesso tempo, bisogna garantire il servizio anche senza SPID con modalità differenti già in uso. Questo è una decisione in via sperimentale fino al 30 giugno 2023 al termine del quale verrà valutata l’adeguatezza del servizio.

Per gli over 14, invece, l’identità digitale potrà essere utilizzata per tutti i servizi a loro rivolti.

Una volta che il minore che possiede lo SPID diventa maggiorenne può scegliere se tenere o revocare la sua identità digitale.

Spero che l’articolo ti sia piaciuto, potresti trovare interessanti anche:

Se avete trovato interessante il nostro articolo, continuate a seguire per rimanere sempre informati! anche per ulteriori dubbi o difficoltà non esisate a scriverci o commentare. I nostri contatti li trovate qui:

👇👀Seguici sui social👀👇

YOUTUBE:

FACEBOOK:

INSTAGRAM:

TWITTER:

LINKEDIN:

Se l’articolo è stato utile e vuoi offrire un caffè per sostenere il Sitoweb, clicca qui per le donazioni! su PAYPAL

Vi ringraziamo per l’attenzione 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.