L’EASO in Italia: l’ufficio europeo per richiedere asilo politico e protezione internazionale

giugno 20, 2018

EASO in ItaliaL’EASO in Italia: l’ufficio europeo per richiedere asilo politico e protezione internazionale

Per chiunque sia arrivato in Italia in maniera irregolare, non sa come fare per richiedere asilo politico, o abbia fatto richiesta e gli sia stata negata, l’EASO offre un prezioso aiuto per riuscire a mettere in regola i documenti.

Soprattutto per tutti i migranti che arrivano in Italia e hanno familiari che vivono in altri Stati membri dell’UE, l’EASO offre un grande aiuto a ricongiungersi a loro senza problemi.

Perché affidarsi a loro?

L’EASO – L’Ufficio europeo di sostegno per l’asilo/European Asylum Support Office, è un’agenzia che coopera con l’Unione Europea in materia di asilo e protezione internazionale.

La questione della protezione internazionale e del diritto d’asilo sta diventando sempre più problematica in Italia e in Europa. Non ci sono più sicurezze per chi tenta di fuggire dal proprio paese d’origine a causa della guerra, della povertà e delle ingiustizie politiche.

Coloro che fuggono dal proprio paese cercano un futuro migliore in un altro Stato, ma spesso non sanno a chi rivolgersi per riuscire a regolarizzarsi o a raggiungere un familiare in un altro Stato fuori dall’Italia.

Per questo motivo, nel 2018, l’EASO insieme alle autorità italiane hanno firmato un nuovo piano operativo che vedrà l’Agenzia sostenere l’Italia nelle pratiche di asilo politico e di accoglienza.

L’EASO collabora con l’Unione Europea e potrà aiutarvi.

Ora potete appoggiarvi all’EASO!

Per avere maggiori informazioni, l’ufficio ha aperto una nuova sede a Roma che può essere contattata tramite:

  • il numero telefonico gratuito 800 126 389;

  • WhatsApp e Viber al +39 340 6767 895;

  • l’indirizzo di posta elettronica: greenline.it@easo.euopa.eu

Potete contattarli dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 17:30.

Risponderanno sei operatori che coprono diverse lingue: arabo, tigrino, amarico, igbo, pidgin, urdu, punjabi, hindi, bengalese, rohingya, mandingo, pular, bambara, malinke, jula, wolof, inglese, francese e italiano.

Vi invitiamo a chiamare anche nel caso in cui abbiate richiesto la Protezione internazionale ma vi sia stata negata.

Sono altamente professionali e qualificati e risponderanno a qualsiasi vostro dubbio.

Potete consultare anche il sito internet www.easo.europa.eu cliccando qui.

SE TI È PIACIUTO CONDIVIDI L'ARTICOLO:
  • 4
    Shares
Lascia un commento

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment