Come fare per richiedere il visto turistico per il Giappone?

luglio 3, 2018

Visto turistico per il Giappone

Visto turistico per il Giappone? Se uno dei vostri sogni è andare a visitare un paese come il Giappone ma non sapete quali documenti sono necessari per andare o per chiedere il visto, non c’è da preoccuparsi!

Ora vi darò le indicazioni semplici e dettagliate.

Chi deve richiedere il visto turistico per il Giappone?

Nel luglio 2017, il Giappone ha firmato degli accordi internazionali di esenzione del visto con 68 paesi (tra cui Stati Uniti, Guatemala, Australia, Grecia ecc).

L’accordo prevede che per i cittadini di tali paesi non ci sia la necessità di richiedere il visto per una permanenza di non oltre 90 giorni. Avranno bisogno solo del passaporto in corso di validità.

Il visto è necessario se si decide di rimanere oltre i 90 giorni anche senza aver svolto attività lavorativa retribuita come frequentare università, college e tirocini presso aziende.

Noi stranieri, di paesi con nessun accordo con il Giappone, dovremo obbligatoriamente richiedere il visto per qualsiasi periodo di permanenza.

Che documenti servono per richiedere il visto turistico per il Giappone?

Per richiedere il visto turistico per il Giappone sono necessari i seguenti documenti:

  • Copia del passaporto valido;
  • Permesso di soggiorno in Italia;
  • Modulo di richiesta compilato;
  • Una foto formato tessera;
  • Prenotazione del biglietto di viaggio andata e ritorno;
  • Programma del viaggio giornaliero;
  • Documentazione comprovante la propria condizione economica, il certificato di reddito annuale o l’estratto conto bancario.

Per ottenere il visto superiore ai tre mesi è necessario ricevere dal Giappone un documento chiamato Certificato di Eleggibilità. Il documento viene rilasciato dalle Autorità d’Immigrazione giapponese necessario per coloro che si recano in Giappone per svolgere attività remunerative, per studio, per soggiorni a lungo termine, etc.

I tempi di emissione del Certificato di Eleggibilità sono generalmente piuttosto lunghi (circa 60-90 giorni), pertanto è opportuno inoltrare la richiesta alle Autorità dell’immigrazione in Giappone con sufficiente margine di anticipo.

Ha il vantaggio di ridurre i tempi di rilascio del visto rispetto alle Ambasciate o ai Consolati.

Quanto costa?

I costi del visto vengono determinati a seconda degli accordi di reciprocità tra il Giappone e la nazione d’origine del richiedente.

Come fare per consegnare i documenti?

La consegna dei documenti per richiedere il visto turistico per il Giappone funziona diversamente. Prima di recarsi in Ambasciata bisognerà mandare tutti i documenti necessari via email o via fax.

Email: consolare@ro.mofa.go.jp

Telefono: +39 06/487991 Fax. +39 06/42014998

Indirizzo: Via Quintino Sella 60, 00187 Roma – Italia

dal lunedì al venerdì: 9:30 – 12:45; 14:15 – 16:30

Ambasciata del Giappone in Italia, Sezione Consolare

Nel momento in cui l’Ambasciata giapponese verificherà che i requisiti siano corretti, solitamente entro due giorni, verrete convocati nel caso di risposta positiva per prendere le impronte digitali. È fondamentale ricordarsi di portare tutti gli originali dei documenti inviati e una foto-tessera per la richiesta del visto di entrata.

Oltre al visto per motivi turistici è possibile richiedere il visto per altri motivi: visite a parenti o per motivi d’affari. Ognuno avrà i propri ulteriori requisiti.

Per i soggiorni superiori ai tre mesi il visto è obbligatorio per tutti.

Se volete maggiori informazioni, contattateci qui.

SE TI È PIACIUTO CONDIVIDI L'ARTICOLO:
  • 155
    Shares
Lascia un commento

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment